Dopo aver infranto la barriera degli 11.000 dollari [15.335 AUS$] per la prima volta in quasi un anno, il prezzo del Bitcoin è sceso al di sotto di tale barriera.

Segni promettenti per il futuro?

L’aumento del prezzo dei Bitcoin è stato un motivo di euforia per gli appassionati di criptovalute. La valuta virtuale più importante al mondo è stata piuttosto stabile per la maggior parte dell’anno, con un intoppo alla fine di marzo dove il prezzo è sceso a 4.721 dollari USA [6.590 dollari australiani].

Da quel crollo, il prezzo del Bitcoin Evolution è salito tranquillamente per tutto il resto del 2020. La BTC ha oscillato intorno ai 9.000 dollari [12.563 AUS$] per la maggior parte di giugno e luglio, ma l’ultima settimana ha visto una bella impennata.

Alcuni investitori ritengono che il prezzo del Bitcoin continuerà a salire nel breve termine. Citano diversi fattori per questo scenario.

Il primo fattore è che il mercato è fortemente inclinato verso i compratori al momento. La maggior parte del mercato dei crittografi è desideroso di Bitcoin e di altre importanti valute virtuali. Un altro fattore è che il livello di resistenza pluriennale di 11.500 USD [16.053 AUS$] potrebbe servire come punto focale da difendere per i venditori.

Un’altra possibile ragione per l’ottimismo a breve termine è che i tassi di finanziamento degli swap perpetui, la forma più popolare di contratti futures Bitcoin, sono vicini a livelli insostenibili per un periodo prolungato.

Caduta dei prezzi Bitcoin?

Tuttavia, non tutti sono vino e rose per quanto riguarda il prezzo del Bitcoin. Il trader di Crypto Nik Yaremchuk sottolinea che il livello di resistenza di 11.500 dollari USA [16.053 AUS$] è in giro dal 2018.

All’inizio del 2018, il prezzo della BTC ha raggiunto 11.500 dollari USA [16.053 dollari australiani]. Tuttavia, il prezzo della Bitcoin è poi sceso sotto i 7.000 dollari [9.771 AUS$] il mese successivo.

Questo scenario si è ripetuto nell’agosto 2019. Il Bitcoin ha raggiunto di nuovo gli 11.500 US$ [16.053 AUS$] ma è sceso a 7.800 US$ [10.888 AUS$] il mese successivo.

Si verificherà di nuovo un tale calo? In caso affermativo, potrebbe rappresentare un’ottima opportunità per acquistare Bitcoin durante il suo calo.

Ci sono notizie secondo cui un buon numero di americani sta pianificando di usare il secondo controllo di stimolo per acquistare Bitcoin. Il rilascio del primo controllo di stimolo ha portato a un buon affare di acquisto di BTC. Coinbase ha notato che hanno avuto un gran numero di transazioni che sono state esattamente per 1.200 dollari USA [16.751 dollari australiani]. Se acquistati con sufficiente anticipo, questi acquirenti avrebbero potuto realizzare un aumento di valore del 100% sul loro Bitcoin (anche se dovranno pagare le imposte sulle plusvalenze sul profitto).